Proverbi Italiani

Selezione dei più noti detti popolari italiani




UMANA

1

UMANE

1
Le lodi umane son cose vane.

UMANO

1
2
Il denaro è un compendio del potere umano.

UMIDO

1
2
Quel che leva l'alido, l'umido lo rende; quel che leva l'umido, l'alido non lo rende.

UMIL

1
Non mai s'intende l'uom saggio e perfetto, se non ha di se stesso umil concetto.

UMILE

1
L'agnello umile succhia le mammelle della propria madre e quelle degli altri.

UMILTÀ

1
La troppa umiltà vien da superbia.

UNDICI

1

UNGE

1
2
La lingua unge e il dente punge.
3
La parola unge e la lacrima punge.

UNGER

1

UNGHERIA

1

UNGHIA

1
Dall'unghia si conosce il leone.

UNGON

1
I chiavistelli s'ungon con l'oro.

UNGONO

1
Le buone parole ungono, e le cattive pungono.

UNIONE

1
L'unione alla città è gran bastione.
2
L'unione fa la forza.

UNISCE

1
Il male unisce gli uomini.

UNISCONO

1

UNITI

1
2

UNIVERSALE

1
L'allegria è di ogni male il rimedio universale.

UNN

1
All'uomo meschino gli basta unn ronzino.

UNTA

1
Bocca unta non disse mai male.
2
Bocca unta non può dir di no.
3
La carrucola non frulla se non è unta.

UNTE

1
Non toccare il grasso colle mani unte.

UNTO

1
Battilano, o unto, o si muor di fame.
2
Il canapo è unto con l'argento.
3
Unto alle ruote.

UOM

1
2
All'uom che è grato tutto va creduto.
3
All'uom dabbene avanza la metà del cervello, al tristo non sta tutto (ovvero non basta quello che ha).
4
Chi dice a un povero uom dabbene, gli fa una grande ingiuria.
5
Da uom dabbene, non hai che bene.
6
7
La donna, il fuoco e il mare fanno l'uom pericolare.
8
9
Non dir le cose tue né ad uom senza barba, né a donna senza petto.
10
Non mai s'intende l'uom saggio e perfetto, se non ha di se stesso umil concetto.
11
Non è superbia alla superbia uguale D'uom basso e vil che in alto stato sale.
12
13
Sacco rotto non tien miglio, pover'uom non va a consiglio;
14
Senza moglie a lato l'uom non è beato.
15
Tra carne e ugna, non sia uom che vi ponga.
16
Uom che ha invidia, ha doglie.

UOMINI

1
Chi non ama le bestie non ama nemmeno gli uomini.
2
D'aprile piove per gli uomini e di maggio per le bestie.
3
Donne danno, fanno gli uomini e gli disfanno.
4
5
Dove son uomini è mondo.
6
E' non son tutti uomini quelli che pisciano al muro.
7
8
9
Gli uomini fanno la roba, e le donne la conservano.
10
Gli uomini fanno la roba, non la roba gli uomini.
11
12
Gli uomini non si conoscono alla prima.
13
Gli uomini non si misurano a canne.
14
Gli uomini sfiduciati non furono mai buoni.
15
Gli uomini si legano per la lingua, e i buoi per le corna.
16
Gli uomini son come i tegoli, si danno da bere l'un con l'altro.
17
Gli uomini son la palla della fortuna.
18
19
Gli uomini vanno veduti in pianelle, e le donne in cuffia.
20
I bei partiti fanno andare gli uomini in galera
21
I pericoli e le croci rendono gli uomini più seri e diligenti.
22
I tempi buoni fanno gli uomini cattivi.
23
Il male unisce gli uomini.
24
Il peccare è da uomini, l'ostinarsi è da bestie.
25
In casa de' galantuomini nasce prima la femmina e poi gli uomini.
26
L'ignorante fra i dotti è come la bestia fra gli uomini.
27
L'Inghilterra è il paradiso delle donne, il purgatorio degli uomini e l'inferno dei cavalli.
28
La fede degli uomini, il sogno e il vento son cose fallaci.
29
La pazienza è dei frati, e delle donne che han gli uomini matti.
30
Le montagne stanno ferme, gli uomini camminano.
31
Le parole legano gli uomini, e le funi le corna ai buoi.
32
33
34
35
Perdonare è da uomini, scordarsene è da bestie.
36
37
38
Uomini, sanità e fuori.
39
Varii sono degli uomini i capricci: A chi piace la torta, a chi i pasticci.
40
Varii sono degli uomini i cervelli: a chi piace la torta, a chi i tortelli.

UOMO

1
All'uomo affortunato gli nasce prima la figlia.
2
3
All'uomo meschino gli basta unn ronzino.
4
All'uomo moglie, al putto verga.
5
All'uomo ricco berretto torto.
6
7
Alle volte col torto si fa l'uomo diritto.
8
Amicizia di grand'uomo e vino di fiasco, la mattina è buono e la sera è guasto (e anche Amor di servitore o di donna e vin di fiasco ecc.).
9
10
11
12
13
14
Chi non cura la sua magione é uomo senza ragione.
15
Chi vuol vedere un uomo (o una donna) da poco, lo metta a accendere il lume e il fuoco.
16
Da fuco ti guarderai, ma da uomo cattivo non potrai.
17
Da quattro cose l'uomo si fa capire: dal parlare, mangiare, bere e vestire.
18
Del mal d'altri l'uomo guarisce, e del proprio muore.
19
Disegno di pover uomo, mai non riesce.
20
Donna di quindici e uomo di trenta.
21
22
Ebreo, donna e uomo con corona mai la perdona.
23
Fare la cambiale porta l'uomo in ospedale.
24
Finché l'uomo ha dente in bocca non sa mai quel che gli tocca.
25
26
Gastiga il cane, gastiga il lupo, non gastigar l'uomo canuto
27
Gran nemico all'uomo è il parer proprio.
28
29
30
Iddio fa l'abbondanza e l'uomo la carestia.
31
Il bisogno fa l'uomo bravo (o l'uomo ingegnoso).
32
Il bue per le corna, e l'uomo per la parola.
33
Il danaro fa l'uomo intero.
34
Il lavoro nobilita l'uomo.
35
Il libro serrato non fa l'uomo letterato.
36
Il magistrato è paragon dell'uomo.
37
Il mestiere non avvilisce l'uomo.
38
Il molto fa l'uomo stolto.
39
Il peso degli anni è il maggior peso che l'uomo possa portare.
40
Il pover'uomo non fa mai ben: se muor la vacca, gli avanza il fien; se la vacca scampa, il fien gli manca.
41
Il prim'anno che l'uomo piglia moglie, o s'ammala o s'indebita.
42
Il sacco l'uomo lo empie e la donna l'attacca.
43
Il tacere adorna l'uomo.
44
45
L'educazione forma l'uomo.
46
L'occasione fa l'uomo ladro.
47
L'oro si prova con la pietra di paragone e l'uomo con l'oro puro.
48
L'ozio è la sepoltura d'un uomo vivo.
49
L'uomo fa il luogo, e il luogo l'uomo.
50
51
L'uomo libero, di corpo e mente sano, è nel suo stato un libero sovrano.
52
L'uomo non conosce mai bone se stesso, finché non abbia la morte in faccia.
53
L'uomo ordisce, e la fortuna tesse.
54
L'uomo piú ha coraggio, píú è magnanimo.
55
L'uomo propone e Dio dispone.
56
L'uomo si conosce in tre congiunture, alla collera, alla borsa ed al bicchiere.
57
L'uomo si giudica male alla cera.
58
L'uomo è fuoco e la donna è stoppa; vien poi il diavolo e gliel'accocca.
59
La briglia regge il cavallo, e la prudenza l'uomo.
60
La donna guarda più sott'occhio che non fa l'uomo a diritto filo.
61
La libreria non fa l'uomo dotto.
62
63
La peggio carne a conoscere è quella dell'uomo.
64
La perversità fa l'uomo guercio.
65
La vita dell'uomo dipende da tre ben: intender ben, voler ben, e far ben.
66
Le brache all'uomo, e alla donna il camiciotto.
67
68
69
Matta è la donna che nell'uomo crede, che ne' calzoni si porta la fede.
70
71
Nessuno è più che uomo.
72
Non c'è uomo che non erri, nè cavallo che non sferri.
73
Non giudicar l'uomo nel vino, senza gustarne sera e mattino.
74
Non l'oro ma il cuore fa l'uomo ricco.
75
malattiaprigionia non fece mai buon uomo.
76
Ogni dieci anni un uomo ha bisogno dell'altro.
77
78
Ogni uomo è uomo, e ha cinque dita nelle mani.
79
Per il troppo sapere l'uomo sbaglia.
80
Per non saper fare un cartoccio fu impiccato un uomo a Firenze.
81
Per più non potere, l'uomo si lascia cadere.
82
83
84
Povertà, fa viltà (ovvero fa l'uomo vile).
85
Quando Dio vuol punire un uomo, spesso si serve dell'altr'uomo.
86
Quando l'uomo n'ha cinquanta bisogna che salvi la midolla (o il sugo) per la pianta.
87
88
Sai tu com'ella è? come l'uomo se l'arreca.
89
Sapienza di pover uomo, bellezza di p... e forza di facchino non valgono un quattrino.
90
91
Se maggio è rugginoso, l'uomo è uggioso.
92
93
94
Tre cose cacciano l'uomo di casa, il fumo, la casa mal coperta e la ria femmina.
95
96
97
98
99
Un asin di vent'anni è più vecchio d'un uomo di sessanta.
100
Un bel naso fa un bell'uomo.
101
Un quattrin di carta, una penna e un danaro d'inchiostro fanno apparir d'un uomo un mostro.
102
Un uomo di paglia vuole una donna d'oro.
103
Un uomo ne val cento (o mille), e cento non ne vagliono uno.
104
Un uomo nuoce a cento, e cento non giovano a uno.
105
Un uomo ozioso è il capezzale del diavolo.
106
107
108
109
110
Uomo avvisato, è mezzo salvo.
111
Uomo che ha voce di donna, e donna che ha voce d'uomo, guardatene.
112
113
Uomo di Spagna ti fa sempre qualche magagna.
114
Uomo digiuno non canta.
115
Uomo e donna in stretto loco, secca paglia appresso al foco. (TOMMASEO).
116
117
118
Uomo lento non ha mai tempo.
119
Uomo morto non fa guerra.
120
121
Uomo peloso, o pazzo o virtuoso.
122
Uomo peloso, uomo forzoso.
123
Uomo piccolo uomo ardito.
124
Uomo poltrone, uomo poverone.
125
126
127
128
Uomo senza roba è una pecora senza lana.
129
130
Uomo zelante, uomo amante.
131
132
Vino non è buono che non rallegra l'uomo.